Casa Netural

Home/Casa Netural

Casa Netural, 10 anni di innovazione sociale

On October 22nd in Matera, Casa Netural celebrates its 10th anniversary: not only an association, but also a home for a community of social innovation, located in the heart of the Mediterranean.

Founded in the first place in a typical small house in the Sassi not far from the Cathedral of Matera, in these ten years Casa Netural has come a long way, developing numerous innovative projects, enabling the community to realize their professional dreams, sharing knowledge and opportunities and effectively contributing to spread a new culture of work, sustainability and collaborative living.

Casa Netural, dieci anni di innovazione sociale

Many of the projects born and developed by the association are now a real trend worldwide: coliving, digital nomads, remote working and the enhancement of villages.

When in 2012, Andrea Paoletti, an architect from Biella, and Mariella Stella, a civil activist from Matera, decided to found in Matera the first rural networking space in the world (hence the term “Netural”), the coworking model was an unknown thing in the city. (more…)

Coliving italy, the phenomenon is growing

It was back in 2012 when we launched our rural coliving project in Matera (10 years ago).

Born with the aim of generating a new social impact in Southern Italy, through the promotion of inspirational meetings and exchanges of visions between international guests and the local community, coliving soon became one of the most important projects of our association, generating worldwide friendships and connections as well as continuous evolution for our members.

coliving italy - casa netural

In these 10 years of activity, we have had the pleasure of hosting in Matera people from all over the world: social innovators, curious travellers, and in recent years especially digital nomads or in general people who work remotely have the possibility to travel and work from the place they prefer.

Focusing in particular on these last guests, the most fascinating thing is that often, what attracts them to Matera is not the city itself, but the possibility to join a place like Casa Netural, place that allows them to comfortably work on their projects and at the same time to share social moments and experiences together with the community and the other professionals who are living in our house.
Nowadays, indeed, more and more so-called digital nomads are combining the possibility of working remotely with their notebooks with a nomadic lifestyle, traveling and merging into different communities as true temporary residents of the place.

And there are more and more coliving spaces as well. (more…)

Viaggio nella Piccola Italia, progetti e storie di vita dalle aree interne

Anche questa estate, come ogni anno da ormai 9 anni, ci siamo avventurati alla scoperta delle aree interne della Piccola Italia. Insieme a noi 15 camminatori da tutto lo stivale, che, desiderosi di fare un viaggio diverso, si sono uniti alla nostra camminata antropologica e, dalla piccola frazione di Pierno, in Basilicata, hanno camminato al nostro fianco fino a raggiungere Calitri, in Campania.

Nata come alternativa al turismo mordi e fuggi, e progetto di valorizzazione territoriale (ogni itinerario è sviluppato attivando e coinvolgendo i cittadini e le comunità locali), quello che abbiamo vissuto durante questa ultima Netural Walk è carico di dettagli che vale la pena raccontare.

Ogni paese che abbiamo attraversato, con le sue valli e i suoi boschi, le sue montagne e la sua storia, ci ha regalato qualcosa di indimenticabile. Ma, come sempre accade durante i nostri viaggi antropologici, la cosa più sorprendente sono state le persone.

netural walk 2022 - badia di santa maria, località pierno, potenza

Dalle persone più anziane che conservano dentro di loro le memorie e le tradizioni di un’Italia che non c’è più, e di cui a poco a poco si perde il ricordo, a quelle più giovani, che con i loro progetti e la loro voglia di fare rappresentano per noi un elemento di studio per immaginare il ripopolamento di queste aree.

Camminando in punta di scarponcino nei borghi di San Fele, Muro Lucano, Castelgrande, Pescopagano e Calitri, abbiamo incrociato storie uniche che non vediamo l’ora di raccontarvi in modo più approfondito. Come quella di Chiara Ponte, che a Muro Lucano ha fondato un’associazione tramite cui promuove le tradizioni culturali locali con particolare attenzione alla figura della donna e alla questione giovanile/femminile, Joy e Vito dell’ Associazione Galatea, che sempre a Muro Lucano lavorano ogni giorno per rivalutare il paesaggio che circonda il borgo attraverso escursioni di archeologia industriale e attività culturali. (more…)

Coliving, the way digital nomads and remote workers enjoy Matera and Basilicata

It was back in 2012 when we launched the coliving project in Matera, to host people from all over the world in the city and create daily generative encounters between the local community and social innovators, digital nomads and curious travelers.

Since that day we have had the pleasure of hosting so many unique people every month and sharing not only coworking moments but also skills, lunches, dinners, explorations and visions with them.

coliving italy, casa netural, matera

The month of August, speaking of meeting and sharing, was truly unforgettable.

From Poland we had the pleasure of welcoming Michal, a young software developer and a great traveler, who chose to live at Casa Netural for two months, so that together with our community he could fully go deep into the Mediterranean culture of Basilicata. During the day he worked on his notebook in our shared office, connected with people miles away; in the evenings he hanged out with the rest of our house guests and frequented the places experienced by the citizen of Matera, from the brewery to the gym.

Helen, a lover of literature, art, nature, philosophy, exploration and adventure, came to Casa Netural to disconnect from her daily routine and explore new social and human contexts, which are essential for her to be able to regenerate. (more…)

Comunità Energetiche: modello di sviluppo etico e sostenibile

Casa Netural continua il suo percorso, iniziato ormai 10 anni fa, per sensibilizzare la comunità sul tema della sostenibilità ambientale e trovare soluzioni possibili per ridurre l’impatto delle nostre abitudini sulla salute del pianeta.

comunità energetiche a matera

Mercoledì 15 giugno alle ore 19:00, ospiteremo nel nostro spazio di coworking Savio di Stefano, coordinatore dell’ Area Sud Italia di GOCER, Gruppo Operativo Comunità Energetiche Rinnovabili, che condividerà con il pubblico l’esperienza di Magliano Alpi, prima comunità energetica d’Italia, delineando il sistema energetico previsto dal progetto e i vantaggi possibili per le amministrazioni locali e i cittadini.

Grazie all’impostazione dal basso ed al coinvolgimento di più attori, questo modello permette infatti di innescare una serie di benefici ambientali, economici, sociali di vasta scala non solo per i produttori ed i consumatori componenti della CER ma per tutta l’area interessata.

Tra i vantaggi offerti dalle comunità energetiche:
• riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente;
• riduzione dei costi della materia energetica;
• possibilità di beneficiare di agevolazioni fiscali.

Ma non finisce qua, le Comunità di Energia Rinnovabile (CER) avranno anche un ruolo importante nella transizione green prevista dal PNRR. In particolare per la promozione di rinnovabili e autoconsumo sono previsti 2,2 miliardi di euro, da assegnare proprio alle comunità energetiche e alle strutture collettive di autoproduzione nei piccoli Comuni, sostenendo l’economia di aree a rischio di spopolamento.

L’incontro, presso via Galileo Galilei 1 (MT),  sarà aperto a tutti.

Per partecipare all’incontro scriveteci a casa@benetural.com

Giorgio Brizio, di Fridays For Future Italia, presenta il suo libro a Matera

Il 13 aprile 2022 alle 18:00 Giorgio Brizio, giovane attivista del gruppo Fridays For Future Italia, sarà ospite di Casa Netural, a Matera, per raccontare al pubblico il suo primo libro: “Non siamo tutti sulla stessa barca”.

Sarà una bellissima occasione per riflettere insieme su alcuni dei temi di attualità più urgenti del nostro secolo, dalla crisi climatica alle migrazioni.

I posti sono limitati, e per partecipare all’evento, gratuito, gli interessati sono invitati a compilare il seguente modulo di iscrizione: https://forms.gle/tZWYMM1X8sEZmCZU9

Giorgio brizio fridays for future a matera ospite di casa netural

Il libro

Il fil rouge che lega tutti i capitoli di questo interessantissimo libro è il mare, ospitale quanto minaccioso, ma abitato, navigabile ed estremamente simbiotico con i movimenti dell’uomo e le conseguenze delle sue azioni. Da questa grande consapevolezza su cui lo stesso Giorgio Brizio muove il suo impegno e i suoi studi, la scelta di devolvere i diritti d’autore del libro a Mediterranea e ResQ, che salvano vite nella rotta più letale del Pianeta.

La casa editrice Slow Food lo definisce come una ricerca curata, profonda e analitica, e una voce (come sottolineato da Luigi Ciotti, autore della prefazione) che padroneggia linguaggi contemporanei, capace di coinvolgere in modo speciale i giovani e anche le persone meno istruite. Oltre a rendere accessibile il messaggio che trasmette, l’efficacia di tale linguaggio concretizza in maniera lampante la natura inclusiva e collettiva dell’impegno per il cambio di rotta quanto mai necessario per la salvaguardia dei diritti umani quanto quelli dell’ambiente. Ancora Ciotti sottolinea che “nessun cambiamento è possibile se non nel segno del noi, di un impegno collettivo che chiami in causa ciascuno secondo le proprie conoscenze e capacità, il proprio ruolo, le proprie forze. E questo noi va mobilitato in ogni modo, con ogni mezzo.”

Il libro di Giorgio Brizio è un invito, una vera call to action, che si rivolge a chiunque senta di voler mettersi in gioco per fare la differenza, come stanno facendo i ragazzi e le ragazze di Fridays for Future e gli attivisti e le attiviste che ogni giorno operano a terra e in mare per un sistema sociale e ambientale più sostenibile ed equo.

Casa Netural è felice di dare voce a questo appello ospitando l’evento e invitando i cittadini a partecipare all’iniziativa.

La presentazione si terrà alle 18:00 presso Casa Netural, in via Galileo Galilei 1, a Matera.

Clicca qua e compila il modulo per iscriverti alla presentazione

\

L’autore

Giorgio Brizio, 19 anni, è attivista per i diritti nell’epoca dei rovesci. Ha vissuto a Berlino e a Torino, dove frequenta un corso di laurea in Scienze internazionali dello sviluppo e della cooperazione. Da due anni si occupa principalmente di crisi climatica e migrazioni portando avanti battaglie politiche e opere di sensibilizzazione. I suoi articoli sono stati pubblicati da Domani, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, Il Corriere della Sera, alcune altre testate e blog online.

Per tutto il mese di aprile 2022 sarà impegnato in un tour per presentare il suo libro ed incontrare il pubblico.

Di seguito il calendario con tutte le date in programma.

April 2nd, 2022|Categories: Casa Netural|0 Comments

Crowdfunding: il piacere di investire sulla creatività italiana

Avete mai partecipato ad una campagna di crowdfunding ?

E’ un bellissimo modo per investire sulla cultura e sulla creatività Italiana.

Il principio alla base del crowdfunding è che sia la community del web a venire in soccorso di artisti e creativi per contribuire alla realizzazione delle loro iniziative. Un bellissimo metodo di finanziamento dal basso, basato su filantropia e condivisione di valori per dare vita a nuove progettualità.

Sulla piattaforma Eppela in particolare è possibile trovare centinaia di progetti in ambito creativo, artistico e artigianale e contribuire alla loro realizzazione.

Il 25 ottobre 2021 anche noi di Casa Netural in collaborazione con Wonder Grottole lanceremo la nostra campagna. 

wonder bee

Il nostro progetto si chiama Wonder Bee ed è un prototipo di Apiario integrato di Comunità.
E’ stato ideato e progettato durante una residenza artistica nel borgo di Grottole, in provincia di Matera, che ha coinvolto Rocco Filomeno – apicoltore di Grottole – e Davide Tagliabue e Carlo Roccafiorita – progettisti specializzati nell’autocostruzione.

Valorizzando il sogno e l’esperienza di Rocco Filomeno, desideriamo costruire una struttura che permetta di coniugare l’allevamento delle api con le proprietà benefiche che ne derivano per la comunità locale e i turisti.

L’obiettivo è realizzare un primo prototipo che serva come risorsa per il territorio ma che sia un test di studio per un apiario da realizzare in maniera scalare.

Nella foto un’ anteprima della piattaforma di Eppela con alcuni dei progetti che saranno caricati nei prossimi giorni, tra cui il nostro Wonder Bee:)

Se volete conoscere meglio il nostro progetto visitate questa pagina https://www.eppela.com/wonderbee per ogni donazione a sostegno del progetto e prevista una bellissima ricompensa 🙂

Mostra “La Fragile Bellezza”: il museo che dialoga con il territorio

Dal 30 luglio al 20 settembre 2021 a Matera, presso la Chiesa del Carmine (la chiesa annessa al museo di Palazzo Lanfranchi), sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00 la mostra “La fragile bellezza. Nuove visioni per la Chiesa Diruta”.

Un’iniziativa frutto della collaborazione tra Wonder Grottole, Casa Netural ed il Museo Nazionale di Matera sede di Palazzo Lanfranchi per aprire il museo sul territorio e valorizzare il patrimonio “Fragile Lucano”, attivando un rapporto sinergico con soggetti pubblici e privati.

Nasce così un museo che dialoga con il territorio, che si apre alla ricerca, alle nuove visioni per generare un racconto innovativo della Basilicata. Un museo in cui il locale incontra il globale, il materiale, l’immateriale, e il
passato incontra il futuro.

la fragile bellezza mostra

La Mostra

A Grottole la chiesa dei Santi Luca e Giuliano, comunemente detta Chiesa caduta o diruta, è un gioiello silenzioso che aspetta solo di essere scoperto.

A novembre 2020 ReUse Italy, impresa nata per porre l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema del riuso del patrimonio architettonico abbandonato, e Wonder Grottole, impresa sociale per valorizzare il centro storico del piccolo borgo in provincia di Matera, lanciarono il concorso internazionale di idee Re- use The Fallen Church, per il riuso della “Chiesa Diruta” a Grottole, mai compiuta, e abbandonata a seguito di vari terremoti e incendi. (more…)

Casa Netural tra le realtà per sperimentare il South Working

Fare rete, promuovere il lavoro agile, e valorizzare le aree interne e il Sud Italia sono da sempre tra gli obiettivi principali di Casa Netural, per cui siamo veramente felici di vedere crescere giorno dopo giorno il fenomeno del South Working.

In particolare oggi vi informiamo che abbiamo deciso di inserire il nostro coliving rurale tra i luoghi della  South Working® eCard: uno strumento ottenibile dai lavoratori e dalle lavoratrici mediante una donazione i cui proventi saranno destinati esclusivamente all’autofinanziamento delle attività e i progetti di sviluppo locale e sostenibile di South Working®.

Con la South Working® eCard l’associazione intende diffondere la cultura aziendale dello smart working, offrendo alle aziende e ai loro dipendenti una soluzione di welfare innovativo, sia rispetto all’ufficio tradizionale, sia al lavoro da casa, in modo da evitare il cosiddetto “effetto grotta”.

Dagli spazi per il lavoro condiviso, o «presidi di comunità», i lavoratori potranno interagire e socializzare, aumentando la produttività e impegnandosi per il territorio e le comunità presso le quali decidono di andare a vivere.

South Working card Casa Netural

(more…)

La Scuola dei Saperi di Comunità

Due arti diverse per esprimere i nostri pensieri, una nota fin dall’antichità e oggi sempre meno praticata, l’altra molto più recente e sempre più utilizzata, soprattutto in ambito aziendale.

Sono due dei saperi mappati dalla Scuola dei Saperi di Comunità e condivisi da cittadini appassionati ed esperti attraverso i laboratori a Casa Netural.

Il laboratorio di calligrafia, proposto da Sara, ha trasportato i partecipanti in un’altra epoca, vedendoli impegnati nell’utilizzo di pennino ed inchiostro ma anche nello studio di diverse culture: dai Fenici ai Sumeri.

Le lezioni sono poi proseguite online grazie al contributo di Anna De Paola, esperta della tecnica inglese Copperplate, che da Milano (ebbene si, la scuola è pure distribuita!) ha fatto tuffare i partecipanti in un mondo di proporzioni armoniche e di manualità elevatissima.

scuola dei saperi di comunità

(more…)