Pittura a bottega 2017. Corso di Disegno e Pittura con Mimmo Centonze

Home/Arte, Casa Netural/Pittura a bottega 2017. Corso di Disegno e Pittura con Mimmo Centonze

Pittura a bottega 2017. Corso di Disegno e Pittura con Mimmo Centonze

Casa Netural e Mimmo Centonze dopo il grande successo del corso del 2016 rilanciano un corso di disegno e pittura molto speciale.

Nato da un’idea del Maestro Centonze in collaborazione con Casa Netural, il laboratorio si svolgerà presso il suo studio d’arte ed ha l’obiettivo di affidare agli allievi, principianti o esperti di tutte le età, le tecniche del disegno e della pittura.

Frequentando il “Corso di Disegno e Pittura” di Mimmo Centonze tutti potranno imparare correttamente le tecniche del disegno e della pittura. Il corso è rivolto anche a persone che non sanno affatto disegnare, che pensano di non avere talento per il disegno e che sono convinte di non poter imparare a disegnare.

PROGRESSO MARISA DI TROIA

Un esempio dei progressi di una allieva durante il precedente corso di disegno e pittura.

“Non esiste una persona negata per il disegno – afferma Mimmo Centonze – tutti possono imparare a disegnare correttamente perché il disegno è una capacità globale come leggere, guidare, camminare o andare in bicicletta. Si tratta di prendere confidenza con diverse abilità che si integrano e che poi diventano automatiche. Disegnare bene significa solamente vedere nel modo giusto, cioè sfruttando le facoltà dell’emisfero cerebrale destro. Disegnando voi vi manifesterete”.

Fu nel 1968 che il Premio Nobel Roger Sperry pubblicò le prime ricerche sulla duplice natura del pensiero umano, quella verbale e analitica relativa all’emisfero sinistro del cervello e quella non verbale e visiva dell’emisfero destro, quest’ultima relativa proprio alle attività connesse con il disegno e la pittura. Durante il corso si svolgeranno anche degli esercizi pratici che attraverso il disegno e la pittura permetteranno di stimolare al meglio proprio questa parte preziosa della nostra mente.

Il disegno è solamente un mezzo, non il fine, per fornire gli strumenti per liberare il potenziale creativo e per accedere alle facoltà inventive, intuitive e immaginative che forse finora sono state represse dalla nostra cultura verbale e tecnologica, nonché dal nostro sistema educativo. Il disegno diventerà così una chiave che aprirà l’accesso ad altri obbiettivi, come sviluppare soluzioni creative, sperimentare nuovi processi di pensiero, sfruttare le potenzialità di tutto il cervello, avere una maggiore consapevolezza delle proprie capacità e una migliore sicurezza nel prendere decisioni, mettendo a frutto capacità che potranno rivelarsi utili in ogni ambito della vita.

Mimmo Centonze durante le lezioni

Il Maestro durante il corso a bottega.

Il Maestro Centonze affiderà la sua esperienza seguendo personalmente ciascun allievo, indipendentemente dal livello degli altri partecipanti, rendendo così il percorso unico ed eccezionale.

Allievi durante il corso

Gli allievi durante il corso a bottega.

I temi trattati nel corso saranno:

– il disegno (matita, carboncino, sanguigna, gessetto, penna, pastello)

– la pittura ad olio (sistema diretto, abbozzo monocromatico, pittura a corpo, velatura)

colori (composizione, fisica)

tecniche (chiaroscuro, composizione, disegno e pittura “dal vero”, copia d’autore, pennello, spatola, prospettiva, figura, natura morta, paesaggio,)

storia dell’arte e dei materiali (analisi delle opere e delle tecniche dei più importanti artisti del passato e contemporanei).

Il corso si svolgerà presso lo studio del Maestro Mimmo Centonze a Matera in via Collodi, 2.

Durata:  10 lezioni da 3 ore

ogni domenica dalle ore 16 alle ore 19

oppure

ogni mercoledì dalle ore 18.30 alle ore 21.30

Quota partecipazione: 350 euro 

I materiali sono a carico degli allievi.

Inizio lezioni: mercoledì 11 ottobre 2017 / domenica 15 ottobre 2017

E’ previsto un numero minimo di 7 iscritti e un massimo di 15 iscritti per corso.

Importante!

E’ prevista una borsa di studio con copertura totale dei costi di partecipazione, che sarà assegnata previa valutazione del portfolio dei candidati e lettera motivazionale.

Incontri gratuiti aperti al pubblico

  • Venerdì 17 novembre 2017 – Approfondimento sull’arte
  • Mostra finale

Per informazioni e iscrizioni scrivere a: casa@benetural.com

Qui di seguito la biografia breve del Maestro Mimmo Centonze:

Nato a Matera il 10 giugno 1979, a soli 14 anni comincia a riprodurre con notevole rigore alcune opere dei grandi maestri del passato e, curioso di carpirne i segreti tecnici e teorici, si immerge nello studio dei più autorevoli Trattati di Pittura e nell’osservazione diretta delle opere nei più importanti Musei a Roma, Firenze, Venezia, ma anche a Londra, Parigi, Amsterdam e New York. Nel 2000 si iscrive all’Università degli Studi di Bologna e frequenta il DAMS, Corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo. Si dedica inoltre all’incisione calcografica e all’approfondimento del disegno e della pittura “dal vero”, soprattutto dello studio della figura umana, sviluppando anche un forte interesse per il ritratto.

Le sue opere sono state esposte nei seguenti musei ed istituzioni pubbliche: al Palazzo delle Esposizioni di Roma, alla Biennale di Venezia e alla Fondazione Cini di Venezia, all’Expo, al Museo della Permanente e al PAC – Padiglione di Arte Contemporanea di Milano, al Palazzo Reale e alla Fondazione Sandretto di Torino, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, al Palazzo della Ragione di Mantova, al Museo Palazzo Lanfranchi e al Museo della Follia di Matera, al Museo di Arte Contemporanea di Lissone, al Museo Centrale Montemartini di Roma, al Museo della Mafia di Salemi, al MUMI – Museo Michetti di Francavilla al Mare.

Nel 2009 la prima mostra personale “Mimmo Centonze. Lo spazio e il nulla”, ideata e curata da Vittorio Sgarbi con testi di Oliviero Toscani e Marco Vallora negli spazi della Galleria Il Mappamondo di Milano.

Nel 2010 gli viene assegnato il “Premio Speciale Fondazione Roma”, importante riconoscimento che viene attribuito ad un artista particolarmente significativo a giudizio insindacabile della Fondazione Roma e del suo Presidente, il Prof. Emmanuele F.M. Emanuele.

Nel 2010 realizza il celebre ritratto del boss mafioso Totò Riina, conservato nel Museo della Mafia di Salemi in Sicilia e inaugurato nel maggio dello stesso anno dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nel 2011 espone alla LIV Edizione della Biennale di Venezia nel Museo della Mafia all’interno del Padiglione Italia dell’Arsenale a Venezia.

Nel 2012 il Palazzo delle Esposizioni di Roma dedica una rigorosa esposizione monografica all’artista, al quale viene reso così l’onore di essere il più giovane artista, sia dell’attuale che della passata generazione, ad inaugurare una personale nella prestigiosa sede romana.

Nel 2013 a Matera la personale “Capannoni nel capannone”, promossa dalla Soprintendenza per i Beni Storici ed Artistici in collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata che istituisce un modulo di Arte Contemporanea dedicato allo studio delle opere e dell’attività dell’artista.

Nel 2015 espone nella mostra “Imago Mundi”, selezionato dalla Fondazione Benetton tra le migliori 400 personalità artistiche in Italia, e all’Expo di Milano nella mostra “Il Tesoro d’Italia”, selezionato da Vittorio Sgarbi tra i migliori artisti dal Trecento ai giorni nostri.

Nel 2016 a Dubai la mostra personale “Mimmo Centonze. Large format”, negli spazi della Galleria d’Arte Contemporanea Artissima Art Gallery, a New York presso il Pratt Institute, una delle più prestigiose Università al mondo per le Arti, l’Architettura e il Design e a Lincang in Cina presso il Dianxi Science and Technology Normal University in occasione del progetto artistico globale L’Arte dell’Umanità, che raccoglie quattordici collezioni di dipinti provenienti da altrettanti Paesi del globo in rappresentanza di tutti i continenti.
 
Nel 2017 a Milano le sue opere sono presentate presso il Museo di Arte Moderna e Contemporanea Gallerie di Piazza Scala tra i capolavori dell’arte provenienti da tutta Italia e dall’estero che si trovano in Basilicata dal Duecento ai giorni nostri, in occasione de La Milanesiana.

Per ulteriori informazioni su Mimmo Centonze www.mimmocentonze.com

 

2 Comments

  1. Silvia barbera 3 October 2017 at 10:19 am - Reply

    Cosa bisogna fare per iscriversi?

    • Admin 3 October 2017 at 3:01 pm - Reply

      E’ un corso di 10 lezioni da 3 ore.
      Aperto a tutte le persone di qualunque livello.
      Il maestro seguirà personalmente gli allievi.
      Quota di partecipazione 350€.
      Si può partecipare o il merc sera o la domenica pom.
      Si comincia merc 11 ottobre o domenica 15 ottobre.
      Tutte le informazioni precise le trovi a questo link
      http://www.benetural.com/pittura-a-bottega-2017-mimmo-centonze/
      Se hai bisogno di altri dettagli scrivici a casa@benetural.com o chiamaci al 3289025567

Leave A Comment

Compila l\'espressione prima di inviare: *