Casa Netural e il Quartiere si Muove, a Matera la collaborazione è di quartiere! - Casa Netural: coworking, coliving, incubatore a Matera.

Casa Netural e il Quartiere si Muove, a Matera la collaborazione è di quartiere!

Home/Il Quartiere Ri-Luce, varie/Casa Netural e il Quartiere si Muove, a Matera la collaborazione è di quartiere!

Casa Netural e il Quartiere si Muove, a Matera la collaborazione è di quartiere!

Una delle attività che da sempre caratterizza Casa Netural è la volontà di collaborare con il quartiere, con i cittadini, e le istituzioni. Nel corso degli anni abbiamo intrecciato una intensa relazione con tutto il vicinato di San Pardo, aprendo la nostra casa e creando eventi per tutti i cittadini. Da qualche tempo stiamo collaborando con l’Associazione “Il Quartiere Si Muove”, associazione fondata da una delle signore più rappresentative del “vicinato”, Caterina Andrisani, nata e cresciuta a Matera e innamorata del suo territorio e dei suoi concittadini.

L’anno scorso Casa Netural e Il Quartiere si Muove hanno avviato insieme un progetto di rigenerazione urbana, Il Quartiere Ri-luce, illuminando, nel 2016, tutto San Pardo con delle colorate luminarie autoprodotte dai cittadini (bambini, adulti, studenti, scout) con materiale di riciclo.

Il quartiere riluce

 

Ma nel quartiere stiamo per iniziare molte altre attività e per l’occasione Samuele ha intervistato Caterina per avere più informazioni sulla sua Associazione e sugli eventi in programma.

Samuele: Ciao Caterina, chi sei e da quanto vivi a San Pardo?
Caterina: Sono una maestra in pensione, ho insegnato per 45 anni e abito a San Pardo dal 1963, l’anno in cui mi sono sposata. Sono venuta a vivere qua con mio marito, e con noi hanno vissuto i nostri 4 figli fino a quando si sono sposati a loro volta.

Samuele: Perché hai fondato l’ Ass. Il Quartiere si Muove e di cosa vi occupate?
Caterina: E’ sempre stato mio vivo desiderio occuparmi del quartiere, da maestra lo facevo educando i miei alunni al rispetto e alla conoscenza del nostro territorio, partendo dal quartiere per arrivare alla murgia. Tuttavia avendo una famiglia numerosa e un lavoro a tempo pieno non riuscivo a farlo. Una volta andata in pensione questo desiderio si è fatto sempre più forte, fino a quando ho potuto realizzarlo. Abbiamo cominciato con un piccolo gruppo di amici e volontari a prenderci cura degli spazi verdi del vicinato e dato il nostro comune interesse abbiamo pensato di ufficializzare questo nostro rapporto. E’ nata così la nostra associazione, silenziosamente, per arrivare quest’anno ad essere molto conosciuta nella città. Abbiamo chiamato la nostra associazione “Il Quartiere si Muove”, proprio per sottolineare che non siamo un’associazione ricreativa, bensì operativa. Purtroppo non abbiamo una nostra sede perché in questo quartiere mancano edifici comunali di cui usufruire, e quindi la sede al momento è casa mia, e quando dobbiamo svolgere delle attività utilizziamo il mio garage.

Samuele : Qual’è lo scopo dell’ Ass. Il Quartiere si Muove?
Caterina:  Il nostro scopo è recuperare le antiche tradizioni, manifestazioni popolari , per riqualificare la vita del quartiere, rigenerarlo, organizzando eventi per aumentare il riconoscimento sociale degli abitanti. Curare gli spazi verdi e la bellezza del nostro quartiere. In particolare vorremmo organizzare per i cittadini un corso sulla raccolta differenziata, sensibilizzandoli alla tematica della sostenibilità ambientale e proporre al Comune di Matera di realizzare una raccolta porta a porta nel quartiere

Samuele:  Quali saranno le prossime attività ed eventi in progamma?
Caterina: Nei prossimi giorni in collaborazione con Casa Netural, lanceremo la nuova edizione del progetto Il Quartiere Ri-luce, al momento siamo sia in cerca di materiale ( bottiglie di plastica ) sia di volontari che ci aiutino a realizzare i manufatti. Il 7 dicembre inaugureremo un parco giochi per i bimbi del quartiere, con una nuova illuminazione, uno spettacolo di danza artistica e vin brulè per tutti. Il 22 dicembre organizzeremo come sempre una processione con a seguire la nostra ormai storica pettolata del quartiere. Il 29 dicembre ci sarà un evento sull’astronomia e un momento di animazione. Il 13 gennaio infine è prevista la serata di chiusura del progetto delle luminarie per la quale realizzeremo un evento di letture per bambini nella BiblioMater di Casa Netural.

Insomma a San Pardo c’è tanta voglia di collaborare per creare un quartiere sempre più accogliente, bello, e vivibile per tutti, e noi di Casa Netural non vediamo l’ora di ricominciare questa bella avventura chiamata Il Quartiere Ri-luce con tutti i nostri concittadini e i nostri vicini.

 

Leave A Comment

Compila l\'espressione prima di inviare: *