cittadini

Home/Tag: cittadini

Netural Academy: la rigenerazione urbana parte dall’ascolto

Questa la cosa più importante appresa dagli studenti di Netural Academy grazie all’esperienza di Mariella Stella, cofounder di Casa Netural ed esperta di attivazione civica, nel corso “Ascolto e coinvolgimento di comunità”.

Può sembrare banale infatti, ma in realtà molti processi di rigenerazione urbana falliscono, o non riescono a soddisfare le esigenze collettive della comunità coinvolta proprio per la mancanza di “ascolto”.

ascolto e coinvolgimento comunità, netural academy

Quando si vuole sviluppare un progetto di riqualificazione e rigenerare un bene comune, l’ascolto delle comunità di riferimento è indispensabile, è il punto di partenza.

Durante la prima parte del corso, Mariella ha condiviso con la classe tutta la sua esperienza accumulata nel corso degli anni, arricchita da molti esempi di altri innovatori sociali internazionali, per dare agli alunni un vero e  proprio “kit di ascolto”.  Tra gli esempi citati: Marianella Sclavi, sociologa e facilitatrice che ha elaborato le “7 regole dell’ascoltare”; Lawrence Susskind, fondatore del Program on Negotiation (PoN) della Harvard Law  School; Alessandro
Lucchini
, linguista e ricercatore nel campo della comunicazione. 

(altro…)

Conclusa la seconda edizione de Il Quartiere Ri-luce a Matera

Cala il sipario su questa seconda edizione de Il Quartiere Ri-Luce.

E’ una serata fredda quella in cui le luminarie si spengono nuovamente, ma siamo fortunati, il calore dei bimbi che partecipano entusiasti alle nostre letture “diffuse” nelle case di Maddalena e Caterina scaldano il cuore. 

quartiere ri-luce letture animate bambini

E forse, a pensarci bene, sono stati proprio loro il leitmotiv più bello di questa nuova edizione: entusiasti nel portare il bambinello alla grotta, creativi e professionali nel costruire le lanterne da portare in processione, emozionati e grati nel tagliare il nastro del loro nuovo parco giochi di quartiere, stupiti e increduli di fronte alla bellezza delle luci danzanti tra le vie di San Pardo.
Tanti occhi e bocche spalancate, tante idee da condividere con i grandi, manine piccole e laboriose come di tanti elfetti festanti, che hanno costruito calze della befana e insieme hanno esplorato i giochi dell’aiuola di via Campanella, allestita per loro.

Questa seconda edizione del progetto ha rappresentato l’ennesima conferma di quanto fare squadra sia fondamentale per rigenerare una città anche e soprattutto a partire dai bambini, e di quanto i cittadini possano fare ancora per rendere i luoghi della loro quotidianità sempre più belli e più ricchi di ispirazioni, sempre più vicini alla forma che ognuno desidererebbe dargli.

In questa magia che ogni anno anima San Pardo, però, ci sono alcuni ingredienti segreti.
C’è innanzitutto la squadra, vincente, di due associazioni, Casa Netural e il Quartiere Si Muove, ancora insieme per costruire nuovi percorsi intergenerazionali con un entusiasmo doppio rispetto alla prima edizione e impegnati quotidianamente nella crescita e nella rigenerazione del quartiere. C’è la voglia di alzare l’asticella ad ogni nuovo traguardo, come in questa nuova edizione, con la costruzione di nuove luminarie e la realizzazione del parco giochi per i più piccoli, e infine, c’è la volontà di fare del quartiere la casa di tutti, e di rendere quella casa sempre più accogliente e a misura di chi la abita.

quartiere ri-luce spettacolo teatrale bambini
In fondo la forza del Quartiere RiLuce è nel fatto che, in realtà, al di là dell’appuntamento natalizio, giunto alla sua seconda edizione, il progetto vive tutto un anno, anima le strade della città e aggiunge ogni volta un nuovo traguardo collettivo.

Abbiamo ormai la consapevolezza di vivere un processo di riqualificazione urbana che è soprattutto riattivazione umana, e, forse, è proprio partendo dalla ri-attivazione delle persone che si può sperare di vedere le città diventare nuovamente bene comune e condiviso dai cittadini.
Nel progetto Il Quartiere RiLuce la voglia di attivarsi e di fare è venuta prima di qualsiasi altra azione istituzionale, è nata dal desiderio di due realtà associative del quartiere di rendere il proprio ambiente urbano di riferimento accogliente, innanzitutto per sè stessi e poi per gli altri.
Come tutti i bisogni primari, infatti, anche quello del benessere urbano nasce da un desiderio personale che si fa collettivo nelle azioni che mette in campo: pulire le aiuole, costruire un parco giochi per i bambini, festeggiare insieme una delle feste tradizionali più care alle famiglie diventano azioni comunitarie che fanno bene ai singoli e alla collettività, che nel calore della comunità fanno compagnia alle persone sole, che trasmettono un senso di “insieme” e che danno un valore prezioso dell’ intergenerazionalità.

Il valore immenso di un processo di partecipazione e coinvolgimento di questo tipo ha trovato infatti nello scambio intergenerazionale il suo più grande punto di forza e di generatività. I nonni e i nipoti, i giovani e gli anziani che collaborano insieme per dare un nuovo volto al quartiere, e quindi alla città, rappresentano un processo circolare di rigenerazione non solo dello spazio ma della socialità e della comunità.

quartiere ri-luce matera san pardo

In un processo di questo tipo c’è spazio per tutti, non c’è un limite all’azione se la tradizione e l’esperienza poggiano saldamente su giovani spalle piene di energia e nuove visioni e insieme danno vita a percorsi concreti di cambiamento sociale e urbano e soprattutto rendono possibile disegnare nuove città a partire dai cittadini prima ancora che dalle istituzioni.

A Matera piantiamo il futuro ad Agoragri

Casa netural, partner di Agrinetural vi invita insieme all’artista Alex Wilde a piantare il futuro di Agoragri e a partecipare all’inaugurazione ufficiale di questo nuovo parco urbano per tutti, tra Via dei Normanni e viale Italia a Matera. 

eventi orto agoragri matera

Dal 16 al 21 settembre 2017 
Piantiamo il futuro di Agoragri con Alex Wilde | Inaugurazione Ufficiale
Eventi, workshop e azioni concrete ad Agoragri
presso Agoragri, parco urbano tra via dei Normanni e viale Italia, Matera

Da qualche mese la città di Matera si è arricchita di un nuovo straordinario spazio verde: Agoragri, un parco urbano pubblico con un orto sinergico, un teatro di paglia, degli orti familiari e un padiglione di legno per gli eventi. Dal febbraio 2017 l’ Associazione Agrinetural ( www.agrinetural.it ), nata nel 2013 con l’obiettivo di capire e sviluppare un metodo operativo per riqualificare gli spazi verdi abbandonati e/o inutilizzati delle città, attraverso numerose attività, corsi ed eventi, ha progettato e guidato la rigenerazione di un’area di mezzo ettaro fino a quel momento in degrado. (altro…)

Lettera aperta al Sindaco di Matera

Dopo 4 anni dalla nascita di Casa Netural abbiamo ritenuto che fosse il momento giusto per riflettere sul dialogo con le Istituzioni del nostro territorio,  e sulla solitudine che si prova nell’investire sul cambiamento di un territorio in ordine sparso, ognuno come può, senza sentire il governo locale alleato, al tuo fianco, senza sentire di essere “abilitati” ad agire, “supportati nell’azione. Non è un problema singolo ma collettivo, nostro e di molte realtà come la nostra che ogni giorno riescono a fare squadra con i singoli cittadini e con molte imprese locali ma che non riescono mai a fare squadra con chi le politiche le fa a livello normativo senza “ascoltare” davvero le istanze dei territori. Il problema non ha un colore politico, in questi 4 anni ci sono stati avvicendamenti diversi, il problema è di apertura dei processi decisionali e progettuali del territorio ai cittadini, di ascolto reale, di priorità nell’azione.

13321771_808258439311284_4742899267274269493_n

Di seguito la nostra lettera del 21 luglio 2016.

(altro…)

Nasce lo sportello per case ecosostenibili!

La Regione Basilicata ha pubblicato un bando per incentivare i cittadini all’adeguamento delle abitazioni in tema di risparmio energetico.

Un nostro associato, Mario Montemurro, esperto in materia, fornirà tutte le spiegazioni per accedere ai contributi e sarà disponibile per aiutarvi nella stesura delle domande.

sportello eco

 

Il Bando (link qui) , a seconda, delle fasce di reddito dei richiedenti, eroga contributi fino al 100% del valore degli interventi.

L’iniziativa ci piace e speriamo sia la prima di una lunga serie. La Basilicata è una Regione che, più che dalle fonti fossili, potrebbe produrre molta energia dalle rinnovabili e sarebbe un grande segnale se i cittadini, in prima persona, diventassero produttori di energia pulita.

A fine novembre potranno essere presentate le domande di contributo e noi di Casa Netural vogliamo aiutare il maggior numero di cittadini possibile a presentare la domanda.

Come?

Istituendo uno sportello a disposizione di chi vorrà presentare domanda alla Regione.

Il primo incontro sarà per spiegare il bando e le modalità di partecipazione.

Quando?

Mercoledì 5 novembre 2014 alle 19.00 a Casa Netural (piazza Duomo / Recinto Annunziata 15, Matera).

Vi aspettiamo!