design thinking

Home/Tag: design thinking

CARAVAN PETROL: verso la misurazione degli impatti sociali

Abbiamo parlato spesso di un tema che ci sta molto a cuore e che rappresenta il futuro delle comunità locali: la possibilità di autodeterminarsi e di costruire le politiche locali dal basso, proponendo soluzioni da sottoporre alle istituzioni e da costruire insieme. Abbiamo scelto di parlarne a partire dai grandi temi della nostra terra, e il primo tema non poteva che essere il petrolio.

Noi di Casa Netural, insieme a Allelammie, Iac e SassieMurgia abbiamo tentato di portare la discussione su un livello nuovo, quello della advocacy comunitaria, spingendo il focus ben oltre l’etichetta di ambientalismo e raccontando il fenomeno come un processo culturale. Il progetto, nato dalle considerazioni condivise sull’argomento anche a livello locale, ha dato vita ad ArtAboutOil , un progetto potente di coinvolgimento di comunità in un percorso di presa di coscienza collettiva sul tema, di costruzione di una nuova cultura del territorio come bene comune da preservare.

Il progetto ha portato l’arte a raccontare petrolio e territorio e i cittadini a mettersi in gioco in prima linea come soggetti attivi per sostenere l’iniziativa, darle vitalità e spazio. E’ uno spazio di coscienza nuova quello che si è costruito perchè siamo sicuri che solo condividendo una nuova coscienza comune su questi temi saremo in grado di costruire politiche nuove e soluzioni alternative credibili. Il prodotto di videoarte realizzato grazie ad ArtAboutOil dall’artista Gea Casolaro sarà presentato nei prossimi mesi a Matera e nel mondo, anche grazie al sostegno di partner di progetto internazionali. Da alcuni giorni, infatti, il progetto ArtAboutOil è sulla piattaforma internazionale New Water Culture come progetto pilota di valore e sta affacciandoci con sempre più credibilità in numerose realtà europee. Un processo generato da cittadini che dimostra quanto forte possa essere prendere in carico il bene comunitario senza delegare sempre a terzi le soluzioni e le proposte.

Un percorso analogo a quello seguito con RuralHub e SocialSeed , in collaborazione con LabGov, il laboratorio per la governance dei beni comuni dell’Università Luiss e l’Associazione RENA, per affrontare la medesima tematica mettendo a sistema tutte le competenze e le reti di cui ognuno di noi è portatore.

L’abbiamo fatto a gennaio 2015, a Calvanico presso RuralHub, due giorni di workshop “Tools for Social Impact: Designing and Measuring”. Obiettivo del workshop era individuare ed elaborare metriche e strumenti per misurare gli impatti generati da nuovi approcci e modelli. In particolare, a Calvanico, il gruppo di lavoro si è focalizzato, attraverso l’uso di strumenti di Design Thinking e della Teoria del Cambiamento, su un tema specifico e di stringente attualità: le estrazioni Petrolifere in Basilicata.

Un tema complesso e spesso ostaggio di differenti ideologie e interessi, su cui però, ci si è soffermati in maniera critica e aperta per ragionare sulla relazione esistente tra salvaguardia dell’ambiente e redistribuzione del valore generato, dimensioni che pure subiscono gli impatti generati dalle attività di business, quando prese in considerazione, e si trasformano in costi che vanno ad incidere sul potenziale di competitività dell’azienda nel mercato. (altro…)

Casa Netural va oltre gli stereotipi.

di Alessandra Vaccari

Sembrerà un po strano ma una delle cose che più mi ha colpita di Casa Netural è stato il bagno. Voi non avete una idea…il bagno di Casa Netural è uno dei bagni piu puliti e splendenti che io abbia mai visto in vita mia.

La cosa mi ha talmente sorpresa che, un po’ imbarazzata, mi sono premurata di chiedere di chi fosse il merito. Ed ecco che scopro che il merito è di Andrea.

Sorpresa, contro tutti gli stereotipi, il risultato è opera sua, esito della convinzione che uno spazio collettivo debba essere accogliente e mutualmente rispettoso, curato nei dettagli fino a farli splendere.

BmPy75FIYAAJKFg

Beh facile e banale trovare delle analogie con il motivo della mia visita a Casa Netural: Obiettivo Comune, approfondire alcuni temi come l’accountability, il codesging, il design thinking, la cooperazione e social innovation, attraverso una metodologia messa a punto da Andrea a Mariella, chiamata co-living, una serie di attività che si svolgono in uno spazio e in un tempo condiviso e che portano a formulare idee, visioni e a ipotizzare percorsi e modelli operativi.

Il nostro tema è stato come perseguire l’obiettivo comune tra pubblico e privato. (altro…)

My CO-Living in Basilicata.

written by Tiago Miranda

First off, let me start this tiny yet overwhelming fraction of my life by acknowledging the visionary Andrea Paoletti for giving birth to Casa Netural, a co-working space set in Matera, Italy’s southern rural environment. Actually I don’t recall any other initiative as such, one that articulates an urban need into the wild by spreading dynamics of collaboration, reciprocity and inspiration. The idea is excellent, especially for a region suffering from youth migration where local development is key for the present and future of its territory.
My involvement in this project came through an initiative called Co-Living.

tiagook

(altro…)

Il CO-Living a Casa Netural e l’abito nuovo per i vostri progetti.

Mercoledì 24 aprile 2013 saremo lieti di accogliere a Casa Netural un nuovo ospite del CO-Living: Tiago Miranda.

tiago miranda

Dopo aver vissuto in tre continenti e 11 paesi, Tiago potrà aggiungere un dodicesimo luogo magico alla sua lista: La Basilicata. Il nostro nuovo ospite coordina i Creative Mornings di Madrid, incontri aperti al pubblico dedicati ai principali temi dell’innovazione sociale, e si occupa di design thinking: un processo di facilitazione per aziende e territori che serve a sviluppare nuovi prodotti, nuove strategie di marketing e innovativi processi territoriali . Tiago, in sostanza, è come un sarto per i progetti: lui sa come disegnare e realizzare l’abito giusto per iniziative, aziendali e territoriali. Incontrare Tiago sarà come fare il cambio di stagione ai propri progetti sociali, politici e territoriali. (altro…)