happy place

Home/Tag: happy place

#PeopleOfTursi: il grande puzzle della comunità tursitana

#PeopleOfTursi

Per la realizzazione del progetto “Basilicata Calling – Un legame personale con l’Italia rurale” il collettivo Happy Place sta esplorando il borgo di Tursi (qua un articolo sul loro viaggio) e in breve tempo i suoi abitanti, la socialità, la voglia di stare insieme sono diventati il centro della loro ricerca.

Proprio per celebrare la comunità del borgo, in collaborazione con Casa Netural e Tursi Digital Nomads, Happy Place ha lanciato l’hashtag #PeopleOfTursiun archivio digitale delle persone che compongono il grande puzzle dei tursitani: quelli che vivono nel paese, quelli che sono originari ma vivono altrove, quelli che sono stati nel cuore della comunità ma non ci sono più, i nomadi digitali e i remote worker e tutti coloro che anche se residenti in paese per poco tempo si sentono di Tursi. 

Un progetto aperto, un gioco, in cui ogni persona può sentirsi protagonista attraverso lo scatto o la raccolta di un’ immagine e la successiva pubblicazione della foto che racconta la persona, la sua storia connessa a Tursi, alla propria famiglia, al territorio e al proprio senso di appartenenza. 

Un living museum digitale che prende vita grazie alla partecipazione della comunità.

Tutti possono partecipare!

Per farlo basta condividere su Instagram: immagini, video, stories, reel, utilizzando l’hashtag #PeopleOfTursi. (altro…)

Basilicata Calling: l'Italia rurale e la felicità dello stare insieme

E’ passata poco più di una settimana dall’inizio di “Comunità Creative”, il programma di residenza di co-creazione euromediterranea – In memoria di David Sassoli ideato da Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Open Design School, e il progetto Basilicata Calling (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) ha già fatto passi da gigante.

Lucia, Emanuele, Alexander e Umberto (il collettivo Happy Place in foto), giunti nel piccolo paese di Tursi (MT) dalla Germania per creare un percorso digitale rivolto a telelavoratori europei ed expat italiani per connetterli con la cultura dell’Italia rurale, sono stati accolti dalla comunità locale con grande entusiasmo, ed hanno iniziato da subito a mappare il patrimonio materiale ed immateriale del borgo.

Di giorno lavorano nello spazio di coworking gestito dall’Associazione Tursi Digital Nomads, che ha avviato in paese un bellissimo progetto di accoglienza per nomadi digitali, e li supporta anche nell’organizzazione di incontri con i cittadini, il pomeriggio esplorano i vicoli di Tursi alla scoperta dei suoi abitanti e delle sue storie. 

Mercoledì 9 novembre, in particolare, presso la sala consiliare del Comune di Tursi si è tenuto un primo incontro aperto ai cittadini per iniziare il processo di co-creazione che porterà allo sviluppo del progetto artistico. All’incontro, al quale eravamo presenti anche noi di Casa Netural per affiancare il collettivo Happy Place, hanno partecipato molti membri della comunità tra cui il Sindaco e vari rappresentanti delle associazioni locali, e come spesso accade in questi casi, l’esito dell’incontro è stato incredibile. 

Il team di Happy Place ha invitato i cittadini ad aprire il proprio “cassetto dei ricordi”. Un tuffo nel passato – così lo ha definito Umberto, responsabile del collettivo – per capire meglio il presente e affrontare con coraggio il futuro. Sono emerse in questo modo una miriade di storie di infanzia, di amori e di amicizia, storie di un borgo insomma che non vuole perdere la propria memoria.  (altro…)

Basilicata Calling: una nuova residenza artistica a Tursi

Lunedì 7 novembre ad Hubout (spazio di coworking e laboratorio per l’innovazione sociale del Comune di Matera) siamo stati ospiti della Fondazione Matera-Basilicata 2019 e di Open Design School per la partenza ufficiale del progetto “Comunità Creative”, Programma di residenza di co-creazione euromediterranea – In memoria di David Sassoli

Comunità Creative, il bando

Lanciato il 26 giugno scorso, il bando promosso da Fondazione Matera Basilicata 2019 e Open Design School ha visto la selezione di quattro gruppi creativi da tutta Europa che, nel corso di una residenza artistica di tre settimane, dal 7 al 27 novembre 2022, in Basilicata, svilupperanno progetti artistici “attraverso un processo di co-creazione con la comunità e le imprese creative e culturali locali”.

Questi gli elementi comuni dei progetti creativi che saranno sviluppati:

  • Attivare le comunità;
  • Lasciare il segno sul territorio;
  • Arte come strumento per cambiare la percezione delle aree rurali;
  • Produzione culturale al servizio del beneficio sociale.

comunità creative - david sassoli

Le comunità ospitanti e i progetti creativi

Presenti all’incontro di ieri, oltre ai giovani creativi selezionati dal bando, i sindaci e le organizzazioni creative e culturali dei comuni ospitanti e le realtà della scena creativa lucana (già Project Leader coproduttrici di Matera 2019) che favoriranno il processo di co-creazione con le comunità, tra cui Casa Netural, che da anni lavora su progetti di rigenerazione ed innovazione sociale nelle aree rurali.

Forenza, Rionero in Vulture, Stigliano e Tursi i quattro comuni lucani selezionati dalla commissione per ospitare le residenze. (altro…)