innovazione sociale

Home/Tag: innovazione sociale

Casa Netural, tesseramento 2019: inizia un anno speciale!

Dichiariamo ufficialmente aperta la campagna di tesseramento 2019 di Casa Netural!

Il 2019 sarà un anno davvero importante per tutta la città di Matera, e non solo, e per l’occasione abbiamo deciso di proporre una quota associativa speciale: 19 euro per l’intero anno!

La community è da sempre il punto di forza di Casa Netural, e per il 2019 puntiamo a farla crescere ancora di più aumentando le opportunità per tutti.

Associati ora
casa netural matera 2019_ Netural Residenti 2019

I benefit della quota associativa sono:

  • possibilità di partecipare a pranzi/cene e  tutti gli eventi esclusivi per gli associati;
  • possibilità di incontrare gli ospiti del coliving che ci vengono a trovare da tutto il mondo;
  • possibilità di partecipare alla Netural School, la nostra scuola orizzontale dedicata agli associati;
  • la Netural Card, la tessera di Casa Netural per avere sconti in varie attività commerciali a Matera, e non solo.

Entrare nella nostra Community e diventare un Netural Residente è facilissimo.

Per associarsi o per regalare la tessera è possibile:

  • venire a trovarci in Via Galileo Galilei 1, a Matera, dal lunedì al venerdì (ore 9.30-19) e versare direttamente il contributo previsto;
  • compilare il form online e versare la quota associativa con un bonifico alle seguenti coordinate:
    Casa Netural
    iban: IT22G0335901600100000137360
    BIC: BCITITMX
    Banca Prossima
    Indicare nome e cognome e causale versamento.

(altro…)

Millionaire a Casa Netural

Millionaire a Casa Netural
Con grande orgoglio vi comunichiamo che Casa Netural è partner di Millionaire, la rivista di business più letta d’Italia.

Fin dalla fondazione di Casa Netural infatti,  uno degli obbiettivi principali della nostra associazione è quello di offrire alla nostra community strumenti ed ispirazione per realizzare le proprie aspirazioni imprenditoriali. Un obbiettivo che da ormai 6 anni perseguiamo, condividendo periodicamente sui nostri canali notizie stimolanti, e grazie all’Incubatore Netural: uno speciale percorso di incubazione che permette alle persone di prototipare idee e progetti testandoli su una comunità di riferimento ( il tutto in cambio non di denaro, bensì di competenze ed attività a favore della nostra intera community).

Recentemente proprio nell’ottica di offrire ancora più ispirazione e stimoli ai nostri associati e a chi ci segue da più lontano, abbiamo stretto una partnership con la rivista Millionaire, punto di riferimento in Italia per chi vuole fare impresa e si occupa di startup, innovazione, retail, franchising, affari e tecnologia.

Grazie a questa partnership, ogni due mesi i nostri associati potranno trovare una copia della rivista Millionaire a Casa Netural, per poterla leggere comodamente nel nostro spazio di coworking bevendo un buon caffè insieme agli ospiti del nostro coliving.

millionaire abbonamento speciale_ casa netural_ andrea paoletti_ wonder grottole

Il numero di dicembre è già nella nostra libreria, con al suo interno una bella intervista ad Andrea Paoletti, cofounder di Casa Netural e presidente di Wonder Grottole, progetto vincitore del “Community tourism programme” di Airbnb.

Ma non finisce qua: sempre grazie a questa partnership, tutta la nostra community potrà usufruire di un utilissimo sconto per l’acquisto di un abbonamento personale alla rivista.  (altro…)

Compasso d'Oro ADI 2018: Menzione d’onore a Casa Netural per il design sociale

Casa Netural è stata insignita della Menzione d’onore per il design sociale al Premio Compasso d’Oro ADI 2018 – XXV edizione.

compasso d'oro adi 2018
Pochi giorni fa, Andrea Paoletti, presidente di Casa Netural, e Claudio De Leo, fondatore di Pleroo Design, che ha collaborato alla creazione della nostra casa, hanno partecipato alla premiazione, svoltasi al Castello Sforzesco di Milano, e hanno ritirato il prestigioso premio.

Un traguardo davvero importante per la nostra casa e per tutta la nostra community, che anno dopo anno dalla sua nascita, nel 2012, cresce sempre di più e genera ogni giorno tante opportunità per tutti e tanti progetti concreti di grande impatto sul territorio.

Istituito nel 1954, il Premio Compasso d’Oro ADI, viene assegnato sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI, costituito da una commissione di esperti, designer, critici, storici, giornalisti specializzati, impegnati tutti con continuità nel raccogliere, anno dopo anno, informazioni e nel valutare e selezionare i migliori prodotti i quali vengono poi pubblicati negli annuari ADI Design Index. (altro…)

Wonder Grottole, una campagna di crowdfunding per rigenerare un borgo del Sud Italia

Una casa è un aggregatore di comunità?

Nasce da questa domanda il progetto Wonder Grottole. Il design diventa strumento per pensare, per inventare nuovi modi per rigenerare e abitare il vecchio centro storico di Grottole in Basilicata, accanto a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. http://www.materadesign.com/wonder-grottole/

Il progetto sarà presentato Giovedì 1 marzo 2018, ore 11 con una conferenza stampa alla Triennale di Milano, all’interno della mostra 999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo .
Mentre Venerdì 2 marzo alle ore  18,  sempre in Triennale, Andrea Paoletti e John Thackara incontreranno il pubblico in occasione del lancio della campagna di crowdfunding su Indiegogo per la rigenerazione del piccolo borgo di Grottole e la creazione di #WonderGrottole.
Questo l’evento facebook: https://www.facebook.com/events/149077232430574/

wonder grottole

Wonder Grottole sarà uno spazio per conversare, per stare insieme, per creare relazioni, per esprimere creatività e sperimentare nuova produttività. Residenze, luoghi di convivialità e laboratori. Wonder Grottole metterà in connessione il capitale esistente, umano e di risorse, con nuove persone, nuovi modi di fare, sguardi e idee per rigenerare il vecchio borgo e creare opportunità. Un patrimonio di cultura, tradizioni, e storie da conoscere da vicino, utilizzare, raccontare e tramandare.

In mostra, Andrea Paoletti (ideatore del progetto) e John Thackara (social design curator del progetto) racconteranno il progetto unico nel suo genere e lanceranno la campagna di crowdfunding che partirà venerdì 2 marzo. (altro…)

Casa Netural celebra i diritti della Terra con Alberto Ruz Buenfil.

Grazie all’invito dell’Ass. Yoga Matha, pochi giorni fa il Coliving Casa Netural ha ospitato Alberto Ruz Buenfil, attivista per la pace che ha consegnato a Matera la Bandiera della Pace durante il suo tour per promuovere la Carta dei Diritti della Terra.

ALberto Ruz Buenfil a Casa Netural

La Terra ha i suoi diritti, così come gli esseri umani e Alberto è in viaggio proprio per spiegarlo, o meglio ricordarlo a tutti quanti e Casa Netural è stata entusiasta di contribuire a diffondere il suo messaggio. Alberto con più di quarant’anni dedicati allo studio, la creazione e la promozione della Cultura della Pace è un veterano e storiografo del movimento degli eco-villaggi, delle reti bio-regionali e del cambio sociale e spirituale.

Alberto Buenfil ad Agoragri

Dopo il suo racconto ad Agoragri della sua esperienza, tutti i presenti, tra cui molti Netural residenti, hanno partecipato ad una grande cerimonia in onore della Madre Terra, con musica, canti collettivi ed esperienze per entrare in contatto con se stessi e gli altri.  (altro…)

Casa Netural: 4 anni, tanti auguri a noi!

Quattro anni fa, esattamente il 21 settembre 2012, aprivamo ufficialmente Casa Netural alla città. Che emozione ripescare questo post e rivedere l’evento FB in cui annunciavamo la nascita della nostra realtà.

Che emozione ripensare al percorso fatto in questi anni e ritrovarsi ieri, 21 settembre 2016, nella nuova Casa con il team attuale così cresciuto, così unito e ancora pieno di energia, a brindare per questo percorso.

Sono stati 4 anni di impegno, sfide, errori, rilanci, speranze, visioni, squadra, comunità. Soprattutto, sono stati 4 anni di grandissima sperimentazione, di relazioni, persone, progetti, eventi, che hanno aperto davvero la casa ad un pubblico vastissimo, ben oltre i confini locali.

Abbiamo provato a fare un conto, partendo dalle partecipazioni agli eventi, dagli associati e dai  numeri di chi è venuto a trovarci e ha percorso un pezzo di strada con noi e abbiamo messo insieme una community offline di circa 600 persone all’anno, di cui vogliamo continuare a prenderci cura e che vogliamo attivare sempre di più per la costruzione di percorsi reali, concreti e collaborativi di innovazione sociale sui territori. La bellezza dei tanti passaggi da qui è che ognuno lascia qualcosa e porta con sè altrettanto, tantissimi portano Casa Netural fuori da qui, nelle loro esperienze di lavoro e associative, nella loro vita di comunità e questo ci dà la forza di continuare a credere che costruire comunità solidali, attive e propositive è possibile.4-anni-team-casa-netural

(altro…)

Netural FARM per portare un pezzo di campagna in città!

 

Il 12 febbraio 2016 Casa Netural, l’ Ass. La Leggera e i produttori di Campo Libero inaugurano il nuovo spazio Netural Farm per portare un pezzo di campagna in città e presentano il GaoS (Gruppo di Acquisto ed Offerta Solidale): una possibilità per fare insieme la spesa a km 0 e 0 rifiuti, direttamente da piccoli produttori agricoli locali, e partecipare a degustazioni, cene e incontri di approfondimento su cibo sano, agricoltura e sostenibilità.

Dal 12 febbraio, ogni venerdì, sarà possibile, aderendo al GaoS, prenotare frutta, verdura, legumi, vino, pasta, cereali, olio, e tanti altri frutti della terra che sono stati coltivati senza l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi (pesticidi, fungicidi, fertilizzanti, diserbanti, anticrittogamici) e OGM.

neturalfarm

Netural Farm sarà il luogo in cui incontrare anche tante storie di innovazione sociale in agricoltura, italiane e internazionali.

(altro…)

Quando l’artigianato è collaborativo: nasce Mammatera

Il 28 novembre a Casa Netural si è svolta la conferenza stampa di lancio del brand Mammatera, prima linea di artigianato collaborativo al femminile in Italia.logo_Mammatera

Il progetto, nato all’interno dell’Incubatore di Sogni professionali di Casa Netural, da un gruppo di artigiane e dal laboratorio di Moda e Design ‘Officine Frida Arts& Crafts, ha l’obiettivo di inaugurare un nuovo modello di artigianato, che faccia della collaborazione il metodo, della qualità lo strumento e dell’etica l’obiettivo di questo processo.

Mammatera infatti avvia un sistema di produzione artigianale innovativo in cui tutte le professioniste coinvolte nel processo, dalla progettazione alla scelta dei materiali, alla produzione e alla vendita, partecipano in maniera attiva e orizzontale.

(altro…)

A Casa Netural lo sportello che si prende cura di lavoro e immigrazione

Siamo sempre più felici delle sinergie che stanno nascendo a Casa Netural con le numerose realtà locali che operano sul territorio. Si immaginano assieme nuovi servizi per la comunità, si studia in che modo costruire progetti che siano sempre più “a misura” di territorio e si mettono in rete le competenze di ognuna delle realtà coinvolte.

Grazie all’incontro con l’Associazione Mondo Nuovo, da sabato 7 novembre e a sabati alterni, dalle 9.30 alle 11.30, sarà possibile accedere gratuitamente, a Casa Netural, allo  “Sportello lavoro, immigrazione e diritti per un Mondo Nuovo” .

Lo Sportello, gestito dall’Associazione Mondo Nuovo, ha l’obiettivo di fornire aiuto concreto, tangibile ed immediato, attraverso un servizio di consulenza gratuito a favore di tutti gli associati Casa Netural e degli esterni all’associazione che ne avranno necessità.

(altro…)

CARAVAN PETROL: verso la misurazione degli impatti sociali

Abbiamo parlato spesso di un tema che ci sta molto a cuore e che rappresenta il futuro delle comunità locali: la possibilità di autodeterminarsi e di costruire le politiche locali dal basso, proponendo soluzioni da sottoporre alle istituzioni e da costruire insieme. Abbiamo scelto di parlarne a partire dai grandi temi della nostra terra, e il primo tema non poteva che essere il petrolio.

Noi di Casa Netural, insieme a Allelammie, Iac e SassieMurgia abbiamo tentato di portare la discussione su un livello nuovo, quello della advocacy comunitaria, spingendo il focus ben oltre l’etichetta di ambientalismo e raccontando il fenomeno come un processo culturale. Il progetto, nato dalle considerazioni condivise sull’argomento anche a livello locale, ha dato vita ad ArtAboutOil , un progetto potente di coinvolgimento di comunità in un percorso di presa di coscienza collettiva sul tema, di costruzione di una nuova cultura del territorio come bene comune da preservare.

Il progetto ha portato l’arte a raccontare petrolio e territorio e i cittadini a mettersi in gioco in prima linea come soggetti attivi per sostenere l’iniziativa, darle vitalità e spazio. E’ uno spazio di coscienza nuova quello che si è costruito perchè siamo sicuri che solo condividendo una nuova coscienza comune su questi temi saremo in grado di costruire politiche nuove e soluzioni alternative credibili. Il prodotto di videoarte realizzato grazie ad ArtAboutOil dall’artista Gea Casolaro sarà presentato nei prossimi mesi a Matera e nel mondo, anche grazie al sostegno di partner di progetto internazionali. Da alcuni giorni, infatti, il progetto ArtAboutOil è sulla piattaforma internazionale New Water Culture come progetto pilota di valore e sta affacciandoci con sempre più credibilità in numerose realtà europee. Un processo generato da cittadini che dimostra quanto forte possa essere prendere in carico il bene comunitario senza delegare sempre a terzi le soluzioni e le proposte.

Un percorso analogo a quello seguito con RuralHub e SocialSeed , in collaborazione con LabGov, il laboratorio per la governance dei beni comuni dell’Università Luiss e l’Associazione RENA, per affrontare la medesima tematica mettendo a sistema tutte le competenze e le reti di cui ognuno di noi è portatore.

L’abbiamo fatto a gennaio 2015, a Calvanico presso RuralHub, due giorni di workshop “Tools for Social Impact: Designing and Measuring”. Obiettivo del workshop era individuare ed elaborare metriche e strumenti per misurare gli impatti generati da nuovi approcci e modelli. In particolare, a Calvanico, il gruppo di lavoro si è focalizzato, attraverso l’uso di strumenti di Design Thinking e della Teoria del Cambiamento, su un tema specifico e di stringente attualità: le estrazioni Petrolifere in Basilicata.

Un tema complesso e spesso ostaggio di differenti ideologie e interessi, su cui però, ci si è soffermati in maniera critica e aperta per ragionare sulla relazione esistente tra salvaguardia dell’ambiente e redistribuzione del valore generato, dimensioni che pure subiscono gli impatti generati dalle attività di business, quando prese in considerazione, e si trasformano in costi che vanno ad incidere sul potenziale di competitività dell’azienda nel mercato. (altro…)