innovazione

Home/Tag: innovazione

Wonder Grottole, una campagna di crowdfunding per rigenerare un borgo del Sud Italia

Una casa è un aggregatore di comunità?

Nasce da questa domanda il progetto Wonder Grottole. Il design diventa strumento per pensare, per inventare nuovi modi per rigenerare e abitare il vecchio centro storico di Grottole in Basilicata, accanto a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. http://www.materadesign.com/wonder-grottole/

Il progetto sarà presentato Giovedì 1 marzo 2018, ore 11 con una conferenza stampa alla Triennale di Milano, all’interno della mostra 999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo .
Mentre Venerdì 2 marzo alle ore  18,  sempre in Triennale, Andrea Paoletti e John Thackara incontreranno il pubblico in occasione del lancio della campagna di crowdfunding su Indiegogo per la rigenerazione del piccolo borgo di Grottole e la creazione di #WonderGrottole.
Questo l’evento facebook: https://www.facebook.com/events/149077232430574/

wonder grottole

Wonder Grottole sarà uno spazio per conversare, per stare insieme, per creare relazioni, per esprimere creatività e sperimentare nuova produttività. Residenze, luoghi di convivialità e laboratori. Wonder Grottole metterà in connessione il capitale esistente, umano e di risorse, con nuove persone, nuovi modi di fare, sguardi e idee per rigenerare il vecchio borgo e creare opportunità. Un patrimonio di cultura, tradizioni, e storie da conoscere da vicino, utilizzare, raccontare e tramandare.

In mostra, Andrea Paoletti (ideatore del progetto) e John Thackara (social design curator del progetto) racconteranno il progetto unico nel suo genere e lanceranno la campagna di crowdfunding che partirà venerdì 2 marzo. (altro…)

Casa Netural lancia la Netural Academy: programma di corsi di formazione a Matera

Dopo il lancio dell’Incubatore Netural siamo entusiasti di comunicarvi che è in partenza la Netural Academy: programma di corsi di formazione a Matera utili allo sviluppo e alla gestione di un progetto di impresa. http://www.benetural.com/incubatore/netural-academy/

netural academy corsi formazione a Matera

L’intero programma è stato ideato in modo da essere accessibile a tutti, infatti a più corsi si partecipa, più si riduce il contributo da versare. I corsi della Netural Academy si svolgeranno a Casa Netural,Matera, futura Capitale Europea della Cultura e saranno tenuti dai mentor del network che Casa Netural ha costruito durante più di cinque anni di attività ed esperienza, figure altamente qualificate in vari settori, come business management, comunicazione e marketing.

Ogni corso permetterà di acquisire e approfondire competenze e strumenti utili per rispondere a specifici bisogni legati allo sviluppo e alla gestione di un progetto.

Sul sito http://www.benetural.com/incubatore/netural-academy/ è possibile consultare l’elenco completo dei corsi e visionarne il contenuto didattico. (altro…)

Incubatore Netural, presto il lancio a Matera.

A Casa Netural continua il lavoro di Andrea, Samuele e Sonia per lanciare definitivamente il progetto del nostro Incubatore Netural.

incubatore netural, il team di casa netural al lavoro

Dopo aver lavorato intensamente per rinnovare l’identità grafica di Casa Netural insieme al nostro partner IdLab (presto vedrete dei bei cambiamenti), stiamo lavorando all’ implementazione della community e stiamo elaborando il percorso di incubazione.

Parallelamente a questo lavoro procede anche un percorso di formazione continua di tutto il team, che ogni giorno lavora al nuovo progetto e al tempo stesso consolida le proprie basi ed evolve acquisendo nuove competenze, sottolineando così il metodo proprio di Casa Netural, che vede il suo fondamento nella crescita continua attraverso la condivisione di saperi .

Ormai manca poco, e presto lanceremo questo nuovo percorso di incubazione per supportare la nuova generazione di imprenditori.

Nel frattempo noi vi aspettiamo a Casa Netural, la porta è aperta!
Per informazioni sull’ Incubatore scrivere a sonia@benetural.com o chiamare il numero: 0835388276.

//

L’incubatore Netural è l’evoluzione del precedente incubatore di sogni.

Da sempre, infatti, Casa Netural offre vari strumenti per dare forma ai propri sogni; dal 2014 ha permesso lo sviluppo e la sperimentazione di 26 progetti di impresa.

Adesso grazie al sostegno di Funder 35, Fondazione con il Sud, e alla partnership con Idlab, studio di design strategico, il  progetto è stato potenziato evolvendo nell’Incubatore Netural, per aiutare a prototipare  idee culturali e creative in cambio di competenze, servizi e attività.

Casa Netural diventa MateraFriendly.

Fin dalla sua nascita Casa Netural cerca di rompere ogni tipo di barriera, facendo della condivisione e della convivenza il suo punto di forza, ed è proprio seguendo questa visione che siamo lieti di annunciare la nostra adesione a Matera Friendly.

Casa Netural diventa Matera Friendly

Questo nuovo circuito creato dall’Associazione Risvolta riunisce attività commerciali, culturali e strutture turistico-ricettive, sotto il comune intento di impegnarsi ad abbattere qualsiasi forma di discriminazione legata all’orientamento sessuale e di riconoscere e accogliere le persone e le coppie LGBT e le famiglie omogenitoriali.

Da sempre tra Casa Netural e Risvolta c’è una grande intesa, frutto dell’amicizia e della stessa voglia di creare un futuro più inclusivo e condivisibile, basato sulla cultura, il rispetto e l’accoglienza per cui il passo è stato spontaneo. Insieme abbiamo già fatto tanta strada, e non vediamo l’ora di farne ancora.  

MateraFriendly è un treno diretto verso nuove pratiche e nuove forme di relazione e noi siamo già saliti a bordo.

QUA la descrizione integrale del progetto.

TedXMatera: CulturalMakers tra tradizioni ed innovazione

Venerdì scorso, il 23 giugno, c’eravamo  anche noi a Casa Cava,  insieme alle altre associazioni scelte come project leaders delle progettazioni in co-creazione di Matera 2019, ed invitate ad assistere all’edizione 2017 del TedXMatera.

A Matera saremo tutti “operatori di Cultura”.

A Matera saremo tutti “operatori di Cultura”.

Quest’anno il tema è stato CulturalMaker: l’evento X del Ted ha voluto prendere ispirazione proprioda Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 e lanciare un invito a “diventare Operatori di Cultura”.  Le parole chiave di questa edizione sono state “creatività, immaginazione, sperimentazione, condivisione”.

Potevamo rifiutare l’invito? (altro…)

Casa Netural e Materahub insieme per condividere innovazione e creatività

Il 2016 porta con sè una nuova partnership per due realtà materane impegnate da anni sul tema dell’innovazione sociale e della creatività: Casa Netural e Materahub.

casa netural matera hub partner

Già impegnate in importanti iniziative internazionali di sviluppo dell’imprenditorialità nel settore creativo e dello sviluppo di comunità, Casa Netural e Materahub hanno deciso di puntare sulla collaborazione per trasferire sul territorio di Matera e della Basilicata strumenti efficaci a sostegno dell’innovazione e della creazione d’impresa.

Le due organizzazioni hanno deciso di condividere le loro rispettive metodologie per coinvolgere molte più persone e imprese lucane e supportarle nella loro crescita professionale. (altro…)

Quando l’artigianato è collaborativo: nasce Mammatera

Il 28 novembre a Casa Netural si è svolta la conferenza stampa di lancio del brand Mammatera, prima linea di artigianato collaborativo al femminile in Italia.logo_Mammatera

Il progetto, nato all’interno dell’Incubatore di Sogni professionali di Casa Netural, da un gruppo di artigiane e dal laboratorio di Moda e Design ‘Officine Frida Arts& Crafts, ha l’obiettivo di inaugurare un nuovo modello di artigianato, che faccia della collaborazione il metodo, della qualità lo strumento e dell’etica l’obiettivo di questo processo.

Mammatera infatti avvia un sistema di produzione artigianale innovativo in cui tutte le professioniste coinvolte nel processo, dalla progettazione alla scelta dei materiali, alla produzione e alla vendita, partecipano in maniera attiva e orizzontale.

(altro…)

Il CO-Living a Casa Netural e l’abito nuovo per i vostri progetti.

Mercoledì 24 aprile 2013 saremo lieti di accogliere a Casa Netural un nuovo ospite del CO-Living: Tiago Miranda.

tiago miranda

Dopo aver vissuto in tre continenti e 11 paesi, Tiago potrà aggiungere un dodicesimo luogo magico alla sua lista: La Basilicata. Il nostro nuovo ospite coordina i Creative Mornings di Madrid, incontri aperti al pubblico dedicati ai principali temi dell’innovazione sociale, e si occupa di design thinking: un processo di facilitazione per aziende e territori che serve a sviluppare nuovi prodotti, nuove strategie di marketing e innovativi processi territoriali . Tiago, in sostanza, è come un sarto per i progetti: lui sa come disegnare e realizzare l’abito giusto per iniziative, aziendali e territoriali. Incontrare Tiago sarà come fare il cambio di stagione ai propri progetti sociali, politici e territoriali. (altro…)

Il mega laboratorio Ri-scosse !

La rete si allarga, e l’energia si propaga. Ri-scosse è un immenso laboratorio, dal 22 febbraio al 9 marzo 2013, per persone che hanno sete di  creatività e innovazione, sviluppato in 3 moduli e composto da una serie di workshop che permetteranno di sviluppare competenze e acquisire nuove metodologie nel percorso di creazione d’impresa.

image

Impresa?

Impresa eroica prima di tutto, perchè crediamo che da li sempre si debba partire, grandi obiettivi e grande coraggio, utilizzando i nostri migliori super poteri, e poi impresa sociale. Tutto il resto è già passato!
Le associazioni Centro Play e Link di Altamura, ci hanno invitato a raccontare la nostra esperienza in terra lucana come motore e strumento per lo sviluppo territoriale e noi, ora, invitiamo voi a partecipare a quest’ avventura formativa unica!
Ri-scosse vuole accompagnare nell’ elaborazione di idee  e fornirà strumenti innovativi per realizzarle.

Come lo facciamo?

Attivando, mettendo in relazione e portando da tutta Europa e pure dagli Stati Uniti grandi esperienze da condividere!
E vi vogliamo sorprendere dicendo che tutto questo è gratuito! Già! A pagare è il nuovo programma della Regione Puglia > Laboratori dal Basso!  

I temi del mega laboratorio?

-Creatività
-Co-working
-Intercomprensione
-Crowd funding
-Consumo collaborativo
Punk marketing

Ma cosa succederà di preciso?

Il primo modulo  si concentrerà sui processi della creatività, stimolando i partecipanti ad una analisi non convenzionale dei problemi e ad una approccio creativo alla soluzione degli stessi. Il secondo modulo sarà dedicato alle risorse: trovata una buona idea, i partecipanti si concentreranno su alcune modalità per trasformare la loro idea in progetti concreti; a questo scopo nel secondo week-end i formatori forniranno strumenti utili come il co-working, il crowdfunding e l’intercomprensione linguistica come alcuni dei possibili approcci innovativi alla messa in pratica delle proprie idee. Infine, il terzo modulo sarà dedicato all’incontro con due creativi ed esperti di marketing di fama mondiale come Richard Laermer e Mark Simmons, i quali condurranno due laboratori paralleli sul tema della creatività.

Il programma dettagliato?

Lo trovate qui!  

Quando? e Dove?

dal 22 febbraio al 9 marzo 2013
presso Hub Bari – Fiera del Levante
Viale Volga, pad.129

La partecipazione ai  workshop è gratuita

Per partecipare?

Iscrivetevi! ri.scosse@gmail

www.riscosse.wordpress.com
facebook: ri-scosse

Che fare? Ve lo diciamo noi… VOTATE!

Ragazzi, questa ve la dobbiamo per forza raccontare!

E’ tutto nato nel salotto della nostra Casa Netural.
Volevamo partecipare al bando Che Fare! (ci dicevamo se non partecipiamo noi chi vuoi che partecipi?) e mentre stavamo lavorando alla proposta dell’impresa sociale Casa Netural, ci siamo guardati in faccia e abbiamo detto: ma perchè invece di proporre un’idea che in fondo sta già prendendo la sua strada da sola, non pensiamo ad un sogno di gruppo? e allora abbiamo guardato i post appiccicati ai muri della casa (mille!): sogni, aspettative e idee e abbiamo pensato che forse volevamo presentare un progetto CORALE, di gruppo e di rete, e così abbiamo scelto SOUNDNETURAL!

Sound Netural è nato grazie a Nicola che abbiamo conosciuto ad Aliano al Festival della Luna e i Calanchi di Franco Arminio.

Ci siamo trovati a parlare di ruralità e sviluppo territoriale partendo dalle parole di questo articolo! Ci siamo lasciati quel giorno con la promessa di fare tante cose insieme.
Così l’abbiamo invitato a registrare e musicare la nostra 2 giorni di inaugurazione.

E il risultato è stato questo!

Poi sul cammino abbiamo ritrovato Antonella, un link rimasto fermo nella casella email di Andrea dai tempi del suo periodo di tutoraggio al Master Paesaggi Straordinari

Una skype call durata 3 ore con fogli pieni zeppi di appunti ma soprattutto di punti interrogativi. 
» Come dare veramente senso ad uno sviluppo territoriale alternativo e soprattutto come avere impatto sociale? Ma soprattutto »perchè uno dovrebbe voler andare in alcuni luoghi isolati e dimenticati dal signore?

Pensieri, sviluppi, mappe mentali per arrivare al progetto che ora sta concorrendo tra i finalisti (32 in totale) di un bando che ha visto ben oltre 500 candidature.

Il progetto sarà un grande laboratorio. Coinvolgeremo cittadini locali, studenti, turisti e musicisti. I facilitatori guideranno una produzione partecipata con le comunità locali per condividere gli obiettivi e le modalità del progetto e attiveranno i cittadini nell’ esplorazione collettiva dei luoghi e nella registrazione dei suoni. I tre paesi coinvolti (S.Paolo Albanese, Pietrapertosa, Irsina) co-produrranno le tracce sonore, collaborando anche online alla definizione delle modalità di gestione degli archivi e alla distribuzione dei prodotti. Ciò porterà alla creazione di reti di condivisione, collaborazione, anche con le case discografiche (pure internazionali) interessate alla distribuzione dei prodotti musicali.

Sarà creata una sala di registrazione per ogni paese coinvolto dove confluiranno le registrazioni raccolte e i cittadini coinvolti, in modo che i suoni diventino, con l’aiuto dei soundscaper, prodotti musicali compiuti e pronti per la distribuzione. San Paolo Albanese sarà il primo centro attivato, unico nella sua miscela culturale lucano-arbёrёshe.

Tra i key partners, essendo soggetti chiave per la messa in rete per permettere l’amplificazione del messaggio del progetto e la diffusione del modello, c’è Impossible Living. Verrà utilizzata la loro App per mappare gli spazi vuoti dei paesi i quali possono diventare luoghi di coinvolgimento, rivelazioni di socialità inespresse. L’ App sarà utilizzata per individuare il luogo in cui far nascere la sala di registrazione in paese, favorendo così la partecipazione collettiva dei cittadini e il coinvolgimento dei progettisti degli spazi, dei facilitatori, dei soundscaper, delle pubbliche amministrazioni e degli stakeholder in un progetto unico di ridefinizione dell’identità di un territorio.

È un progetto open per il fatto che tutta la fase di sviluppo sarà in crowdsourcing, open online, sarà un social book network in beta version perenne, un hub di persone e idee per far evolvere il progetto e stimolare la replicabilità e la scalabilità anche in altri territori.
Parte della nostra filosofia è creare un nuovo ecosistema che si vada a impiantare sopra quanto già sviluppato e che attraverso questo possa portare a una nuova evoluzione, possa dare nuovi impulsi e vita e possibilità di sviluppo.

Abbiamo scelto San Paolo Albanese (immerso nel Parco del Pollino) in quanto sede già di un Centro per la creatività di Visioni Urbane oltre alla presenza dell’ installazione di Land Art facente parte a Arte Pollino. Il progetto crea una nuova percezione per vivere i paesi rurali.

Irsina è stato scelto per la sua storia legata e intrecciata alla riforma agraria e alla presenza di molti borghi di grande valenza dal punto di vista architettonico / archeologico industriale come Borgo Taccone.

Mentre Pietrapertosa per la sua naturale conformazione urbanistica che svetta sulle punte delle Dolomiti Lucane e alla presenza dell’attrazione turistica del Volo dell’Angelo.
Il coinvolgimento di tre paesi, tre luoghi geografici e tre tipologie diverse di ambienti garantisce un alto livello di coinvolgimento della popolazione e di fruibilità del prodotto culturale, a livello locale ma anche, grazie alle piattaforme web e ai social media coinvolti, nazionale e internazionale.
Il progetto ha una grande scalabilità poiché la modalità di racconto può essere esportata e applicato in vari contesti territoriali e in paesi con altre densità.

Ma visto che pur pensando grande dobbiamo cominciare dal piccolo e in maniera concreta vi chiediamo di VOTARE.

Infatti degli oltrei 500 progetti partecipanti al bando ne hanno selezionati 32 e ci siamo anche noi! E adesso che succederà, quindi? Una votazione online deciderà quali saranno i 5 progetti sottoposti al vaglio della giuria. Solo ad uno andranno i 100mila euro in palio: per cui, VOTATE, per il nostro progetto!

Inoltre ci piace segnalare che, a dispetto delle voci di piazza, in cui in Basilicata non si fa mai nulla, anche un altro progetto Lucano è stato selezionato: quello degli amici di MateraHub!
In bocca al lupo a loro e viva la Basilicata che eppur si muove. Noi ci crediamo, sempre di più!

novembre 20th, 2012|Categories: Sound Netural|Tags: , , , , , , , , , , , |Commenti disabilitati su Che fare? Ve lo diciamo noi… VOTATE!