Un anno da host: arrivederci Casa Netural! Il racconto di Susanna Camerlengo

Un anno da host: arrivederci Casa Netural!

Home/Casa Netural, Coliving, Coworking, varie/Un anno da host: arrivederci Casa Netural!

Un anno da host: arrivederci Casa Netural!

Poco più di un anno fa iniziava la mia avventura in Casa Netural. Arrivavo dall’ Abruzzo, la mia terra d’origine, in cui ero tornata nel 2015 per avviare un progetto di agricoltura sostenibile.

La mia vita è sempre stata un andirivieni tra varie città d’Italia e anche d’Europa. Sentivo il grande desiderio di contribuire alla rinascita del nostro Paese, ma le dinamiche vecchie e stantie, che ben conosciamo, mi spingevano sempre verso nuovi lidi.

Casa Netural mi apparve come un ottimo compromesso: lavorare per una delle realtà più innovative del nostro meridione, continuando a respirare un’aria internazionale.

Ed avevo ragione!

In 13 mesi ho avuto non solo il piacere di conoscere centinaia di persone provenienti da tutto il mondo, ma anche di sentirmi parte di un progetto più grande, in grado di portare ispirazione ed opportunità in un territorio spesso trascurato, come quello lucano. Workshops, eventi formativi, culturali e anche tante serate divertenti. Quante cose sono accadute in così poco tempo!

Posso dire di lasciare Casa Netural con un bagaglio ricchissimo di nuove competenze e conoscenze, ma soprattutto con tantissime preziose relazioni umane che saranno il sostegno per il proseguo del mio cammino.

Come la bella amicizia nata con Gillian, una dolcissima ragazza del Montana che dopo i due mesi trascorsi con noi la scorsa estate, ha deciso di riconfermare il soggiorno anche per quest’anno! Ci pensate a quanto sia bello poter avere il mondo in casa? Mille racconti, mille nuovi luoghi da visitare e da vivere nelle parole dei viaggiatori che ci accompagnano per un tratto del nostro cammino.

Penso ad Enza, la mitica fotografa che mi invitò, la primissima sera dopo il mio arrivo, a prendere un aperitivo sul suo terrazzino vista Sassi: una magia che mi stregò gli occhi e il cuore!

E a Sofie, la nostra architetta belga (a Matera per un erasmus giovani imprenditori) che mi aiutò a progettare le nuove fioriere di riciclo che oggi splendono di verde sul muro del nostro Coliving. Forse andrò a trovarla ad Anversa, o forse ci vedremo in un’altra parte del mondo, ma il solo sapere di conoscere lei, e tutti gli altri, mi fa sentire di avere un oceano pieno di opportunità davanti ai miei occhi!

E poi Brent&Michael, Liliana&Diego, Verena, Miriam e tantissimi altri che non riesco neanche ad elencare. Ogni persona incontrata in questo lungo viaggio mi ha lasciato un bellissimo ricordo e moltissimi insegnamenti che porterò sempre nel cuore.

Ma non verranno con me solo i volti di tutti questi nuovi amici. Ho messo in valigia anche tutte le sfide affrontate e vinte con tenacia e passione, grazie sempre a Casa Netural. Come l’incontro con Erica Cirino, il corso di Empowerment Femminile e di Marketing Fotografico. Tutti i momenti in cui ho organizzato, gestito e raccontato qualcosa di nuovo e prezioso che non fa solo curriculum. Fa Vita.

E a proposito di Vita, che dire dei miei fantastici compagni di viaggio? Parlo dei miei colleghi, Samu, Sonia, Andrea, Mariella, Anca, e dei collaboratori come AnnaP, Arianna, Claudia e tutti gli altri. “Happiness only real when shared” è una delle citazioni che amo di più. E quest’avventura materana lo ha confermato in pieno: non puoi andare lontano senza una buona squadra di veri compagni. Con cui affrontare il quotidiano e lo straordinario supportandosi a vicenda e con un gran bel sorriso che aiuta a superare ogni difficoltà.

Ne abbiamo passate tantissime in un solo anno, ma anche nei momenti più tesi non mi sono mai sentita sola. Anzi, quel che mi mancherà di più in questa nuova fase della mia vita sarete sicuramente voi ragazzi. E specialmente Sonia e Samuele, con cui davvero ho condiviso il quotidiano, le gioie e le lacrime. Siete stati degli ottimi colleghi, dei grandi amici, ma soprattutto siete stati la mia famiglia per 13 mesi entusiasmanti. E non potevo chiedere di meglio! (non temete, mi vedrete presto di nuovo a pranzo con voi, anche perchè abbiamo una serie di ricette speciali in sospeso, vero Samuele?!)

Naturalmente un abbraccio grandissimo va ai nostri associati, ossatura fondamentale di Casa Netural: è stato un enorme piacere conoscervi tutti! Mi raccomando, un’associazione è fatta dalle persone che la compongono e la portano avanti: siate sempre attivi e propositivi, solo con la partecipazione di ognuno di noi possiamo garantire un futuro a questa splendida realtà materana dal cuore internazionale!

E infine, non posso che essere stra-felice di lasciare il posto ad una degnissima sostituta: in questi pochi giorni di conoscenza reciproca, Domenica si è rivelata un’anima speciale, dal grande cuore e dal sorriso contagioso. Sono certa che saprà portare la nostra Casa avanti a gonfie vele per tutto questo incredibile 2019! Buon lavoro mia nuova amica, e grazie perché hai deciso di prenderti cura di un posto così importante per tutti noi. Viva la host! 🙂

E quindi Ciao, Ciao Casa Netural!

Grazie per tutte le bellissime avventure vissute assieme. Grazie per le nuove amicizie e le nuove competenze ed opportunità.

E soprattutto… grazie per questo nuovo Amore che mi accompagnerà nel resto del mio cammino 🙂

 

Leave A Comment

Compila l\'espressione prima di inviare: *